dom 06 dicembre 2020
Saperi e sapori della nostra cucina
Sapori Mediterranei di Franco Marino
Navigazione:
6/8 persone
Morellino di Scanzano
2 ore circa
medio alta
Sartù
Sartù
Quando Gioacchino Murat divenne re di Napoli mando' un ambasciatore che arrivo' in citta' di notte ed affamato, ma il cuoco di palazzo aveva gia' chiuso le cucine. Quel giorno aveva cucinato del riso, pollo piselli e della salsiccia, cosi' preparo' un timballo con gli avanzi. All’ospite fu chiesto un parere su quella pietanza ed egli esclamo' “surtout!" -soprattutto- he per i napoletani divento' Sartu'.
    Ingredienti:
  • 700 gr di riso arborio o vialone nano
  • 200 gr di besciamella
  • un uovo intero
  • 200 gr di parmigiano e pecorino
  • 300 gr di piselli
  • 500 gr di salsiccia
  • 350 gr di fiordilatte
  • 30 polpettine fritte
  • pancarre frullato
  • burro
  • 700 gr di sugo di pomodoro fresco
  • oppure un ottima passata
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

Procedimento:

Far cuocere al dente il riso scolatelo e conditelo con del sugo di pomodoro, tre cucchiai di besciamella,l’uovo intero sbattuto ed il formaggio grattugiato.
Ungete uno stampo da sformati o una teglia con bordi alti 10 cm circa, spolverizzate con il pancarrè frullato.
Riempite con il riso lo stampo facendolo aderire alle pareti ed al bordo della teglia, formando uno strato di circa 2 cm.
Intanto avrete lessato i piselli, fritto le polpettine, cotta la salsiccia tagliata a tocchettini, come le rigaglie di pollo, la mozzarella ridotta a cubetti, riunite il tutto in una capace ciotola e mescolate con il restante riso, besciamella, il parmigiano grattugiato sale e pepe q. b.
Versate il tutto nella teglia facendo aderire molto bene alle pareti e sul fondo, spolverizzate con il pancarrè frullato.
Collocate dei fiocchetti di burro chiarificato e mandate in forno a 180° per 30 minuti, fiino a quando sarà dorato.
Fate intiepidire, sformate il sartù e portatelo a tavola intero.