dom 05 luglio 2020
Saperi e sapori della nostra cucina
Sapori Mediterranei di Franco Marino
Navigazione:
4 persone
Falanghina Moio
20 minuti
Facile
Spaghetti con le vongole fuiute (scappate)
Spaghetti con le vongole fuiute (scappate)
Cetara ah... Cetara, abitare in quell'angolo di paradiso e' sempre stato il mio sogno da ragazzo. Borgo marinaro per eccellenza: "gente di mare, gente di cuore" diceva sempre mio padre. La colatura di alici di Cetara e' l'unica riconosciuta con marchio D.O.P.
    Ingredienti:
  • 400 gr di spaghetti
  • 6 spicchi d'aglio
  • prezzemolo
  • olio extra vergine d'oliva
  • sale qb
  • un cucchiaio di colatura di alici

Procedimento

Lessate gli spaghetti di grano duro in acqua bollente salata.
In una padella antiaderente mettete l’olio extra vergine d’oliva, tre spicchi d’aglio schiacciati, non tagliati, se in stagione freschi.
Portate a temperatura l’olio fino a quando comincerà a fare le bollicine, togliete la padella dal fuoco e versate un mestolo di acqua di cottura della pasta (contiene l’amido che vi aiuterà ad avere una cremina).
Rimettete la padella sul fuoco e lasciate asciugare l’acqua, aggiungetene ancora fino ad avere l’aglio morbido che schiaccerete grossolanamente con una forchetta di legno.
Scolate la pasta molto al dente, versatela nella padella e mantecate bene.
Aggiungete il prezzemolo tritato e un cucchiaio di colatura di alici (la si trova ormai in tutti i supermercati  e pescherie), se non la trovate usate una alice sotto sale spinata ma non dissalata.
Ricordatevi che l’alice non dovrà cuocere se no diventa dura e perde la fragranza, questo vale sempre quando  una ricetta richiede le alici (o acciughe, è lo stesso), mai farle cuocere ma aggiungetele alla fine fuori dal fuoco.